Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi, per maggiori informazioni clicca sul bottone "Maggiori Informazioni". Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. Maggiori informazioni

L’importanza dell’immissione controllata di aria esterna

Il comfort indoor dipende dalla qualità dell’aria che si respira. Negli spazi chiusi, una bassa concentrazione di sostanze inquinanti e agenti patogeni si ottiene anche con l’immissione di aria esterna. Grazie alla Ventilazione Meccanica Controllata ciò è possibile, con il massimo controllo sull’aria e i consumi.
Migliorare l’Indoor Air Quality (IAQ)
L’Istituto Superiore di Sanità e i più autorevoli esponenti della comunità scientifica sono concordi in merito all’importanza dell’immissione di aria esterna negli ambienti chiusi per incrementare la qualità dell’aria indoor. Maggiore è la quantità di aria esterna immessa negli ambienti chiusi, minore è infatti la concentrazione di sostanze inquinanti e agenti patogeni. Un ricambio di aria effettuato attraverso l’apertura delle finestre non è sempre possibile (ad esempio in estate ed inverno) né sufficiente.
«Si potrebbe pensare che per immettere aria esterna basti aprire le finestre: ciò non è sufficiente perché la quantità di aria così immessa non è controllabile, in quanto dipende dalla differenza di temperatura tra interno ed esterno secondo leggi fisiche, e non se ne garantisce una uniforme distribuzione, quindi possono rimanere in ambiente zone di aria stagnante.» Fonte: Medicalfacts.it di Roberto Burioni
Un corretto ricambio dell’aria
La Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) è un impianto che sostituisce l’azione di apertura delle finestre e permette il ricambio forzato di aria, estraendo l'aria interna esausta e immettendo aria esterna filtrata e pulita. Si tratta di un sistema ad elevato risparmio energetico che evita le dispersioni termiche normalmente correlate all’apertura delle finestre, limitando al minimo il ricambio dell’aria, ma rendendolo costante, e preriscaldando l’aria in entrata. Nei modelli con recupero di calore l'aria interna, infatti, prima di essere espulsa, attraversa uno scambiatore e cede il suo calore al flusso d'aria in entrata.
Le soluzioni di VMC, oltre a migliorare la qualità dell’aria indoor, aumentano l’efficienza dell’immobile. Beneficiano dunque delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica
Detrazioni fiscali fino al 110%
I sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata, che garantiscono prestazioni tali da soddisfare i requisiti per la riqualificazione energetica degli edifici, permettono di beneficiare di detrazioni fiscali fino al 110%, come previsto dagli ultimi decreti (super ecobonus 110% ancora in fase di definizione).

Maggiori info sono disponibili sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, cliccando qui